Istituto Tecnico Statale Pietro Cuppari - Jesi (AN)
Economico - Tecnologico
Cuppari-Salvati
voce menù HOME
voce menù L'ISTITUTOespandi
voce menù INFORMAZIONIespandi
voce menù URP - CONTATTI
voce menù DOCENTIespandi
voce menù STUDENTIespandi
voce menù QUALITÀ - SGQ
voce menù NEWS
voce menù PCTOespandi
voce menù PRODUZIONIespandi
voce menù FORMAZIONEespandi
voce menù DIPLOMATIespandi
voce menù ICDLespandi
voce menù ALBUM
voce menù RECENSIONIespandi

Link a pagina YouTube Istituto

Settore Tecnico
Link a pagina facebook Istituto
link a pagina Instagram Istituto

Settore Professionale
Link a pagina facebook Istituto
link a pagina Instagram Istituto

Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari

Associazione David Carelli

Link a Associazione Oikos

Associazione Volere Volare



VIDEOTECA

Film presenti nell'Istituto - a cura del prof Michele Contadini

Elenco dei film in vari supporti (videocassetta/dvd) disponibili nella videoteca di Istituto.


Cerca:
(la parola o la frase inserite verranno cercate in tutti i campi testo della scheda)

supporto: sede:

genere: tematiche: destinatari:

ordinamento:

record per pagina:


Questa è la pagina 32 di 39

Numero di recensioni: 191


Titolo: Samsara
Regista: Pan Nalin
Supporto: VHS - Scaffale: C - Posizione: 107 - Sede:
Anno: 2001 - Paese: Germania - Durata (minuti): 138
Trama: Una carovana di lama, condotta da Apo, vecchio e saggio monaco buddista, va a prendere Tashi che per tre anni è rimasto in meditazione solitaria in un luogo inaccessibile. Il giovane Tashi è alla ricerca dell'illuminazione spirituale ma l'incontro con la bellissima Pema risveglia i suoi più intimi desideri sessuali. Tashi capisce per rinunciare all'esistenza terrena, bisogna prima provarla. Perciò abbandona il monastero dove ha vissuto dall'età di cinque anni, sposa Pema, che ha le qualità di un saggio pur vivendo nel mondo, e da lei ha un figlio, Karma. Ma Tashi non è pronto ad affrontare tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Genere: Drammatico - Tematica: Religioni - Destinatari: tutti

Titolo: Schinlerd's list
Regista: Steven Spielberg
Supporto: VHS - Scaffale: C - Posizione: 108 - Sede: Ragioneria
Anno: 1993 - Paese: Usa - Durata (minuti): 190
Trama: Schindler's List è un film del 1993 diretto da Steven Spielberg, interpretato da Liam Neeson, Ben Kingsley e Ralph Fiennes. Ispirato al romanzo La lista di Schindler di Thomas Keneally, basato sulla vera storia di Oskar Schindler, permise a Spielberg di raggiungere la definitiva consacrazione tra i grandi registi, vincendo l'Oscar per il miglior film e la miglior regia.Il film è stato girato interamente in bianco e nero, fatta eccezione per quattro scene: la prima è la scena iniziale, in cui si vedono due candele spegnersi, così come, simbolicamente, la fiammella di altre due candele riacquista colore verso il termine della storia, la seconda e la terza, dove appare una bambina con un cappotto rosso, la prima durante il rastrellamento del ghetto e la seconda durante la riesumazione delle vittime, e l'ultima durante la scena finale. Cracovia, 1939, poco dopo l'inizio della seconda guerra mondiale, una volta terminata l'invasione della Polonia, gli ebrei polacchi che risiedono nei dintorni della città sono obbligati a recarvisi per essere registrati e schedati. L'enorme afflusso di persone induce l'imprenditore tedesco Oskar Schindler ad approfittare del divieto imposto agli ebrei di avere attività commerciali, al fine di trovare il denaro necessario per impiantarvi un'azienda che produca pentole e tegami da fornire all'esercito tedesco. Esaurite le formalità burocratiche viene inaugurata la Deutsche Emaillewarenfabrik (DEF), dove quotidianamente più di mille lavoratori ebrei, molti salvati dalla deportazione nei campi di concentramento dallo stesso Stern, tra i quali insegnanti, intellettuali o scrittori, ritenuti "non necessari" dalle autorità naziste, vi si recano a lavorare, godendo di una posizione privilegiata rispetto alla maggioranza della popolazione ebraica, costretta a vivere in condizioni estremamente difficili all'interno del ghetto, mentre l'imprenditore inizia ad accumulare grandi quantità di denaro, grazie anche all'apertura del nuovo fronte ad est.
Genere: Drammatico - Tematica: Shoà - Destinatari: + 14

Titolo: Scialla
Regista: Francesco Bruni
Supporto: DVD - Scaffale: C - Posizione: 150 - Sede: Ragioneria
Anno: 2011 - Paese: Italia - Durata (minuti): 95
Trama: Bruno (Fabrizio Bentivoglio) è un apatico ex-professore ed ex-scrittore cinquantenne padovano che ha abbandonato l'insegnamento e vive da solo a Roma mantenendosi con lezioni private e facendo il ghostwriter. Attualmente lavora alla biografia di Tina (Barbora Bobulova), una ex pornostar slovacca divenuta nel frattempo una ricca produttrice di film hard e madre di un ragazzo quindicenne, studente modello. Tra gli allievi di Bruno c’è Luca (Filippo Scicchitano), quindicenne pieno di vitalità ma irriverente e irrequieto che frequenta malvolentieri la scuola superiore ed è affascinato dal mito del malvivente di successo. Luca non ha mai conosciuto il padre e vive con la madre, che un bel giorno, dovendo partire per un lavoro di sei mesi nel Mali, ben sapendo di non poter portare il figlio con sé e rendendosi conto allo stesso tempo di non poterlo lasciare da solo a Roma, decide di affidarlo proprio a Bruno, rivelandogli che quello studente un po’ scapestrato è suo figlio. Bruno è scosso dalla notizia ma accetta di ospitare Luca nella sua disordinata casa. L'apatico ex-professore non ha nemmeno idea di cosa significhi essere genitore di quel ragazzo che ancora non sa di avere un padre e gestisce i primi giorni di convivenza seguendo gli stessi schemi di sempre, finché un giorno, dal liceo, non lo avvisano del disastroso andamento scolastico di suo figlio e delle numerose assenze. Il colloquio con la professoressa Di Biagio, che preannuncia la probabile bocciatura di Luca, segna il punto di svolta nel comportamento di Bruno che, da quel momento, con uno scatto d'orgoglio, prova a prendere in mano la situazione scolastica del ragazzo, obbligandolo a studiare il pomeriggio ed accompagnandolo a scuola ogni mattina per evitare che salti le prime ore di lezione. Luca mal sopporta il nuovo “regime” e Bruno fatica molto nella sua difficile opera di recupero. Nel frattempo Luca comincia a frequentare loschi personaggi e, fatalmente, si mette nei guai con Il Poeta (Vinicio Marchioni), un improbabile pusher innamorato di cinema e di arte, che lo ricerca in tutta Roma per punirlo di un furto di soldi e droga. Proprio mentre la situazione sembra precipitare il malvivente riconosce in Bruno il professore di scuola che, anni prima, lo aveva fatto appassionare alla letteratura e alla poesia. Padre e figlio usciranno molto migliorati da quest’incontro tra generazioni e stili di vita così lontani. Nel finale, chiaro riferimento al primo episodio del Caro diario di Nanni Moretti, Bruno vedrà il suo Luca finalmente pronto ad affrontare la vita.
Genere: Commedia - Tematica: Adolescenza - Destinatari: tutti

Titolo: Segreti e Bugie
Regista: Mike Leigh
Supporto: DVD - Scaffale: C - Posizione: 109 - Sede: Ragioneria
Anno: 1996 - Paese: Inghilterra - Durata (minuti): 141
Trama: Alla morte dei genitori adottivi, una giovane donna nera decide di trovare la madre naturale. Scopre che è una donna bianca, fragile e frustrata, con un'altra figlia ventenne, infelice e aggressiva, e con un fratello in crisi. Durante una festa di compleanno vengono al pettine tutti i nodi dei legami affettivi. Dramma psicologico raccontato con lucida freddezza, una rappresentazione del dolore priva di interpretazioni pseudo-psicanalitiche. "Segreti e bugie sta a Voglia di tenerezza come Full Metal Jacket a Rambo. La cinepresa di M. Leigh riceve i personaggi, non li segue, non li cerca" (Silvio Danese). Ottimi interpreti sui quali spicca B. Blethyn, la madre, nota attrice teatrale inglese che fatica un po' a controllare il suo talento di mattatrice.
Genere: Drammatico - Tematica: Comunicazione - Destinatari: tutti

Titolo: Segreti e bugie (seconda copia)
Regista: Mike Leigh
Supporto: DVD - Scaffale: C - Posizione: 110 - Sede: Ragioneria
Anno: 1996 - Paese: Inghilterra - Durata (minuti): 141
Trama: Alla morte dei genitori adottivi, una giovane donna nera decide di trovare la madre naturale. Scopre che è una donna bianca, fragile e frustrata, con un'altra figlia ventenne, infelice e aggressiva, e con un fratello in crisi. Durante una festa di compleanno vengono al pettine tutti i nodi dei legami affettivi. Dramma psicologico raccontato con lucida freddezza, una rappresentazione del dolore priva di interpretazioni pseudo-psicanalitiche. "Segreti e bugie sta a Voglia di tenerezza come Full Metal Jacket a Rambo. La cinepresa di M. Leigh riceve i personaggi, non li segue, non li cerca" (Silvio Danese). Ottimi interpreti sui quali spicca B. Blethyn, la madre, nota attrice teatrale inglese che fatica un po' a controllare il suo talento di mattatrice.
Genere: Drammatico - Tematica: Comunicazione - Destinatari: tutti


pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 pagina successiva

Registro On Line
Link a pagina Pago in Rete
Link a Ammnistrazione Trasparente corrente
Link a Amministrazione Trasparente fino al 13-02-2018

Link a Pubblicità Legale corrente
Link a pubblicità legale fino al 13-02-2018

Progetti PON 2014-2020

Progetto territoriale orientamento 2014-2020

Ministero dell'Istruzione

Link a Progetto CULTURE@LABJ

Link a Progetti finanziati con legge 440

link a Cambridge assesment partner

Test Center ECDL

Torna su
IIS "Cuppari - Salvati" - Jesi - c.m. ANIS022006 - c.f. 92044870423 - URP contatti - Privacy - Accessibilità